La leggenda del bambino fatato, I PARTE

di Anna Fraddosio Commenta

E’ nel popolo della vecchia Irlanda che nascono delle meravigliose leggende che andrebbero raccontate di sera ai nostri bambini per farli addormentare. Storie fantasiose di fate ed elfi dispettosi e di uomini comuni che per lo fortuna- sfortuna incontrano il popolo fatato. Oggi insieme ne leggeremo una che si intitola “Il bambino fatato” tratto dal libroAntiche Leggende, Incantesimi e Fate della Verde Irlanda”.

In una valle della verde Irlanda esisteva un’anziana donna che era solita raccontare una storia della sua gioventù: conosceva una giovane donna che era sposata da cinque anni e non aveva figli, suo marito era un uomo violento e rude che la picchiava spesso perché non aveva figli. Ma un bel giorno la donna seppe di essere incinta, il figlio che partorì era così bello che sembrava un angelo, ed il padre ne era così fiero che rimaneva spesso a casa per cullare il piccolo ed aiutare la moglie nelle faccende di casa.

Un giorno, tuttavia, mentre l’uomo lo stava cullando al piccolo crebbe come per magia una barba folta e lunga, allora il padre urlò dal terrore e riprese a picchiare la donna incolpandola di aver dato alla luce il demonio. Mentre la picchiava, il cielo si fece all’improvviso cupo, e tuoni e fulmini caddero sulla loro casa, la porta si spalancò ed entrarono due vecchie megere con i capelli rossi e il bastone, che allontanarono l’uomo dalla donna e lo picchiarono quasi fino ad ucciderlo. Lo guardarono poi negli occhi e dissero “Noi siamo le vendicatrici, non picchierai mai più tua moglie ne nessun altra donna, sennò verremo e ti uccideremo”. Così com’erano entrarono, sparirono ed il cielo divenne di nuovo sereno.

L’uomo terrorizzato decise di abbandonare sua moglie e il figlio e di non farci più ritorno. Quando l’uomo se ne fu andato, il bambino improvvisamente cresciuto, saltò giù dalla culla e disse: “Ora, madre, siccome quell’uomo se ne è andato ti dirò cosa fare. Qui vicino c’è una fonte sacra che non hai mai visto, ma che riconoscerai per il fascio di giunchi che cresce alla sua foce. Vai là, fermati e grida forte per tre volte. Comparirà una vecchia che ti darà qualunque cosa tu voglia. Solo non dire a nessuno della fonte e della donna o ne verrà a male.”

La leggenda continua nel prossimo articolo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>