La leggenda dei gillflower

di Anna Fraddosio Commenta

 Questa è una leggenda che risale a molti anni fa ai tempi di Elisabetta d’inghilterra, e racconta di come le streghe si proteggevano per non essere scoperte e messe al rogo.

Ai tempi della caccia alle streghe, le streghe per sfuggire all’impiccagione, al rogo, e per sentirsi protette usavano portare sempre con loro, su gli abiti o tra i capelli, un gillflower che è una denominazione inglese del garofano.

Non si sa bene del perché esse avessero scelto proprio questo fiore per proteggersi, forse perché la sua fragranza è di ottimo ausilio per il convalescente o per chi ha perso la forza di volontà. Infatti ai tempi dei roghi la maggior parte delle streghe riusciva a fuggire lontano dai villaggi e dalle città molto prima che arrivassero i cacciatori di streghe, ma il pericolo era sempre in agguato. Forse chi sa facendo delle ricerche sui libri di storia scopriremo che delle persone sospettate di stregoneria nel 1600 indossavano dei garofani al momento della morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>