Fate del muschio

di Morgana Commenta

Dopo avervi parlato delle fate dell’aria, fate dell’acqua, fate della terra e fate del fuoco, voglio parlarvi delle fate del muschio, che secondo qualcuno, fanno parte della famiglia delle Fate della terra.

Il muschio si sa, è presente nei boschi, sopratutti sui tronchi esposti a nord, ma anche sui massi. Di muschi ce ne sono numerose tipologie, vi sono quelli bassi e vellutati, quelli un po’ più alti, che sembrano merletti e quelli punteggiati da fiorellini bianchi.

Secondo la leggenda, a tessere le tante varietà di muschi sono delle meravigliose fanciulle-fate che utilizzavano un preziosissimo filo verde: il nome è Fanciulle del Muschio.

Queste splendide fatine, vivono nelle grandi foreste, nelle Alpi Orientali, maanche tutto l’arco alpino e prealpino. Sono descritte come fanciulle bellissime, con occhi ridenti e luminosi e la pelle chiara, quasi diafana, indossano abiti verdi, o marroni, intessuti con un magico filo on un colore simile a quello delle foglie o del tronco, sono assai riservato, e spesso invisibili agli occhi umani.

Secondo la leggenda, la loro vita è legata all’albero su cui dimoravano, ci sono state testimonianze di Fanciulle del Muschio che si resero visibili agli occhi dei taglialegna per chiedere loro che venisse lasciato in vita il loro albero, in caso contrario, sarebbero morte con lui.

Le fatine hanno una casa ha forma di nido fatta di muschio e sovente si rifugiano lì quando il bosco era attraversato dagli umani. Loro, come molte Fate e come alcune divinità femminili dell’antica tradizione occidentale, conoscevano l’arte del fuso e dell’arcolaio.

Secondo la tradizione, se qualche fanciulla umana dotata di grazia e bellezza si mostrasse particolarmente sensibile all’armonia del bosco e all’amore degli animali, le Fanciulle la spierebbero segretamente e la proteggerebbero dai cattivi incontri.

Secondo delle storie, qualche fanciulla ha ricevuto in dono un gomitolo del filo verde con l’intesa che, se fosse riuscita a tesserne abito, avrebbe potuto partecipare alle loro danze notturne.

Quando i boschi diventano silenziosi, le Fanciulle del Muschio discendono dalle loro dimore per riunirsi in radure illuminate dai raggi della luna, e danzano. Le loro danze sono a volte dolci ed a volte sfrenate e durano fino alle prime luci dell’alba.

Le Fanciulle del Muschio conoscono una segreta magia, che permette loro di trasformare le foglie degli alberi in oro puro, questo è il motivo per cui, durante la stagione autunnale, le chiome di alcuni alberi risplendono nelle ore del tramonto, d’un colore oro zecchino.

Fonte | Mondosegreto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>