Alieni contro le scie chimiche?

di Malvi Commenta

Torniamo a parlare di alieni e scie chimiche che da sempre attirano la curiosità. Il dibattito sulla esistenza o meno degli Ufo è da sempre molto acceso, così come quello sulla esistenza o meno delle scie chimiche: bufala o verità?

scie


Adesso a tenere banco è un video che arriva direttamente dalla Francia. Nei cieli di Parigi è stato ripreso un UFO che sembra essere in grado di distruggere le scie chimiche lasciate dagli aerei che solcano i cieli. Le immagini sono state immediatamente divulgate in rete e ovviamente hanno scaldato il dibattito. Nel video si nota un oggetto luminoso, probabilmente pilotato da qualcuno, che si muove velocemente compiendo percorsi irregolari intorno a una scia chimica lasciata da un aereo.

Dopo le strane manovre compiute da quell’oggetto misterioso, la scia chimica si dissolve lentamente e l’UFO scompare. Pochi secondi utili però per rappresentare un’altra convincente prova, secondo coloro che sponsorizzano la reale presenza di scie chimiche e alieni. Gli esperti di ufologia sostengono che gli alieni dispongano di una tecnologia capace di distruggere le scie chimiche anche se ancora un dubbio rimane: perché gli extraterrestri dovrebbero prodigarsi per aiutare gli abitanti del pianeta terra? Il video sta dividendo l’opinione pubblica non solo francese e molti sono convinti che si tratti di un fake ovvero di un video sapientemente montato ma irreale.

Ti potrebbe interessare anche:

SCIE CHIMICHE, QUALI SONO LE 5 TIPOLOGIE PIÙ FREQUENTI

IL MORBO DI MORGELLONS, NESSUN COLLEGAMENTO CON LE SCIE CHIMICHE

3 MOTIVI PER CREDERE CHE LE SCIE CHIMICHE ESISTONO

I 3 AEREI CHE PIÙ SPESSO RILASCIANO SCIE CHIMICHE

LE 3 SOSTANZE PIÙ PERICOLOSE CONTENUTE NELLE SCIE CHIMICHE

SCIE CHIMICHE, 3 MOTIVI CHE DIMOSTRANO CHE È TUTTO UNA BUFALA

SCIE CHIMICHE: BUFALA O VERITÀ

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>